Blockchain Notizie 16.10.2018

Caos scienza ufficiale dichiara Bitcoin stabile come l'olio e il dollaro

Un nuovo articolo pubblicato sulla rivista scientifica “Caos” suggerisce che la volatilità dei mercati criptovaluta è molto simile a ciò che è previsto di attività tradizionali come petrolio e oro. Secondo Stanislaw Drozdz, l'autore principale dello studio e professore presso l'Istituto di Fisica Nucleare dell'Accademia polacca delle scienze, questo potrebbe significare che i mercati Forex potrebbero essere in qualche concorrenza reale dal cryptosphere.

Il documento spiega che queste tendenze possono essere presi come prova che Bitcoin, ed eventualmente altri mercati criptovaluta, avere una reale potenziale per diventare mercati regolamentati, in diretta concorrenza con il mercato Forex. Più, gli autori sostengono che cryptocurrencies offrono una vista unica nelle caratteristiche statistiche di maturazione mercato traiettoria, grazie ai dati sui prezzi alta frequenza essendo facilmente disponibili.


occhi Stato australiano blockchain per transazioni immobiliari

Come parte di un piano per mettere tutte le transazioni immobiliari nel regno digitale, governo del New South Wales in Australia si sta trasformando a blockchain tecnologia. Con lo stato dopo aver ordinato la digitalizzazione di tutte le transazioni immobiliari entro luglio 1, 2019, NSW Catasto Services - l'operatore delle operazioni di titolazione e catastali nella condizione - sta lanciando un proof-of-concept (PoC) di prova per valutare se blockchain è il modo migliore per andare.

Per la parte tecnica dello sforzo, l'agenzia sta collaborando con la Svezia a base ChromaWay per condurre il PoC sulla sua piattaforma blockchain, il cui completamento è previsto entro l'inizio dell'anno prossimo. Attualmente, afferma il rapporto, tutte le operazioni di terra sono registrate manualmente e sono scritti nei registri pubblici. Una volta che il processo di digitalizzazione è completa, che non sarà più il caso e contratti cartacei non saranno più validi. L'avvio ha detto: “Essa fornirà una visione più completa ed esauriente dei diritti fondiari, restrizioni, e le responsabilità, che sarà snellire il processo decisionale per il governo e gli attori del settore della terra, fornire una maggiore trasparenza delle informazioni, e ridurre la duplicazione dei dati.”


secondo un'indagine 52% di investitori in alto broker tradizionali sono disposti a investire in criptovaluta

In una nuova indagine che copre l'interesse mainstream cryptocurrencies, LendEDU, esplora il mercato degli investitori tradizionali. I risultati rivelano che 52% degli intervistati sarebbe probabilmente usare i loro conti di intermediazione di investire in criptovaluta, se l'opzione esisteva, e 59% gli investitori di tradizionali credono che la loro intermediazione offrirà cryptocurrencies nel prossimo futuro.

Il 1,000 intervistati americani adulti che hanno partecipato al sondaggio non sono attualmente investiti in cryptocurrencies. Anziché, questi investitori detengono attività tradizionali, come azioni e obbligazioni. Sono clienti di intermediazione che non offrono investimenti diretti criptovaluta.

Gli intervistati tengono i conti con i seguenti broker:

Fidelity - 17%
Etrade - 16%
TD Ameritrade / Scottrade - 11%
Charles Schwab - 10%
Merrill Lynch - 7%
Vanguard - 7%
Edward Jones - 7%
Ameriprise Financial - 5%
Interactive Brokers - 4%
TradeStation - 4%
Altro - 12%

I titolari di un conto indicato che avrebbero fidarsi di una società di intermediazione tradizionale più di Coinbase per gestire la loro crypto - 41% rispetto a 14%. Avrebbero anche fidarsi di Amazon più di Coinbase - 39% rispetto a 15%. L'indagine rivela che broker tradizionali hanno un vantaggio della prima mossa da essere in grado di catturare un combinato 48% degli intervistati. Il sondaggio online è stato condotto su un periodo di cinque giorni a partire da settembre 21 a settembre 25, 2018.


Coinbase apre ufficio di Dublino

Coinbase ha aperto la sua nuova sede a Dublino, Irlanda. Con l'apertura di un nuovo ufficio irlandese, l'azienda si prevede di espandere le sue operazioni in tutta l'Unione europea. Michael D'Arcy, il ministro irlandese per i servizi finanziari e assicurativi ha dichiarato: “Sono lieto che Coinbase sta aprendo un ufficio a Dublino. Questa decisione mette in evidenza l'offerta competitiva e attrattiva d'Irlanda per i servizi finanziari “.

Coinbase anche commentato “E 'anche un piano B per Brexit. Come abbiamo in programma per tutte le eventualità, è importante che continuiamo servizio ai nostri clienti in tutta Europa, e l'Irlanda sarebbe la nostra scelta preferita lì, se si tratta di esso.”


Blockchain Notizie 16.10.2018


Carte di Bitcoin

 

un commento

  1. Post writing is also a fun, if you be familiar with then you can write or else it is complex to write.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *